TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI CORRETTEZZA DELLE RELAZIONI TRA INTERMEDIARI E CLIENTI

L'offerta di servizi bancari e finanziari deve rispondere a requisiti di trasparenza stabiliti dalla Banca d'Italia, e le relazioni fra le banche ed i loro clienti devono essere improntate a criteri di buona fede e correttezza. 

La Banca d'Italia ha emanato apposite disposizioni, consultabili a questo indirizzo,con l'obiettivo di rendere noti ai clienti gli elementi essenziali del rapporto contrattuale e le loro variazioni.  Esse si applicano a tutte le operazioni e a tutti i servizi di natura bancaria e finanziaria, con esclusione dei servizi e delle attività di investimento e del collocamento di prodotti finanziari, la cui disciplina si trova nel cd. "Testo unico finanza" (D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58), consultabile qui.

Qui sotto troverà alcuni documenti che Le saranno utili a comprendere quali sono i Suoi diritti e  a conoscere le modalità per farli valere, nel caso dovesse riscontrare inadempienze da parte nostra.

L'indicatore ISC offre un importante parametro di riferimento per valutare il costo complessivo dell'utilizzo del fido in conto corrente. A tal riguardo il simulatore consente di calcolare tale costo complessivo sulla base dei dati inseriti dal cliente.
L'esito del calcolo è indicativo perché le condizioni applicate al fido saranno quelle concordate al momento della firma del contratto. In ogni caso la concessione del fido in conto corrente è soggetta all'autonoma valutazione della Banca.