Data

22 Ott 2014

Due donne, una bergera monregalese e una giovane pastora maasai, diverse ma simili per i loro valori e per il profondo legame con le tradizioni, hanno raccontato, per la prima volta, la stagione in alpeggio che hanno vissuto quest’estate nei pascoli della valle Gesso. Il progetto, che diventerà un film e un libro, domenica approderà al Salone del gusto-Terra Madre di Slow Food a Torino.

I Murrán, in maasai, sono i guerrieri. Una parola che si coniuga solo al maschile, ma che il regista, Sandro Bozzolo, ha voluto riferire a due donne straordinarie: “Silvia è la retroguardia delle tradizioni antiche – ha detto – e Leah rappresenta l’avanguardia (è stata la prima donna della sua comunità a frequentare l’università, ora studia all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo), la conquista di nuovi mondi”.

“Un incontro al quale tengo in modo particolare – ha esordito Erica Azzoaglio –. In questo progetto si realizza molto bene l’obiettivo che anima la nostra rassegna di incontri, ossia la valorizzazione del patrimonio culturale del nostro territorio.

 

fonte: http://www.grandain.com/