Data

31 Lug 2019

Le polizze vita a capitalizzazione, investite in gestione separata, anche dette polizze vita Ramo I, costituiscono una modalità di investimento e risparmio molto popolare. Sono uno strumento di risparmio con caratteristiche molto favorevoli per il sottoscrittore, ad esempio la garanzia del capitale versato ed il basso profilo di rischio, insomma lo strumento giusto per i risparmiatori poco inclini ad esporsi ai rischi dei mercati finanziari: tranquillità abbinata al rendimento. 


I fondi raccolti vengono poi investiti principalmente in strumenti a basso rischio, come ad esempio i titoli di stato e le obbligazioni e, in parte davvero minima, in azioni. Il patrimonio della Gestione Separata è quindi molto diversificato e costituito da un numero di titoli che difficilmente può essere replicato da un investitore privato.


Come tutte le polizze vita, inoltre, permettono di designare uno o più beneficiari ai quali trasferire il capitale in caso di decesso, senza che queste somme siano soggette ad imposta di successione.


Le gestioni separate hanno generalmente dei costi di gestione da pagare alla Compagnia Assicurativa emittente, in alcuni casi ci sono anche costi di ingresso, fissi o in percentuale sul versamento iniziale di capitale.

Per comprendere bene il funzionamento dello strumento è necessario consultare la documentazione disponibile per singolo prodotto, che deve essere consegnata al cliente dall'intermediario (Banca o Assicurazione) prima della sottoscrizione dello stesso: Prospetto Informativo, KID e DIP.