INFORMATIVA ALLA CLIENTELA

 

Gentile Cliente,

questa sezione dedicata alla Privacy  nasce dall'attenzione che il Banco di Credito P. Azzoaglio S.p.A. ha sempre dedicato ad una corretta e trasparente gestione delle relazioni con i propri Clienti. Il Banco considera i Suoi dati personali come un valore in se', meritevole di tutela al di la' degli stretti dettami legislativi. In questa Sezione potra' pertanto trovare le indicazioni relative al trattamento operato dal Banco di Credito P. Azzoaglio SpA e gli strumenti necessari per un agevole esercizio dei Suoi diritti in materia di protezione dei dati personali.
 
Il Banco di Credito P. Azzoaglio SpA, in qualita' di Titolare ai sensi del
D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, tratta i dati da Lei forniti secondo le norme di legge vigenti e le disposizioni impartite dall' Autorita' Garante per la protezione dei dati personali , nei termini delineati nell'apposita Informativa. Lei potra' in qualsiasi momento avere informazioni o richiedere chiarimenti riguardo ai Suoi dati utilizzando l'apposito modello  da inviarsi a: Banco di Credito P. Azzoaglio SpA  -  Responsabile del Trattamento dei Dati - Via A. Doria, 17 - 12073 CEVA (CN).

 

 

 

 

 

Protezione dei dati personali nell’ambito delle attività svolte da SWIFT

  

Ai sensi dell’art. 13 del Codice sulla protezione dei dati personali, informiamo la clientela che, per dare corso ad operazioni finanziarie internazionali (ad es., un bonifico transfrontaliero) e ad alcune specifiche operazioni in ambito nazionale richieste dalla clientela, è necessario utilizzare un servizio di messaggistica internazionale.

 

Il servizio è gestito dalla “Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication” (SWIFT) avente sede legale in Belgio (v. http://www.swift.com per l’informativa sulla protezione dati).

La banca che origina l’operazione comunica a SWIFT (titolare del sistema SWIFTnet Fin) dati riferiti a chi effettua le transazioni (quali, ad es., i nomi dell’ordinante, del beneficiario e delle rispettive banche, le coordinate bancarie e la somma) e necessari per eseguirle.

 

Allo stato, le banche non potrebbero effettuare le suddette operazioni richieste dalla clientela senza utilizzare questa rete interbancaria e senza comunicare ad essa i dati sopra indicati.

Ad integrazione delle informazioni che abbiamo già fornito ai clienti sono emerse due circostanze su cui desideriamo dare informativa:

a)      tutti i dati della clientela utilizzati per eseguire (tutte) le predette transazioni finanziarie attualmente vengono – per motivi di sicurezza operativa – duplicati, trasmessi e conservati temporaneamente in copia da SWIFT in un server della società sito negli Stati Uniti d’America;

b)      i dati memorizzati in tale server sono utilizzabili negli USA in conformità alla locale normativa. Competenti autorità statunitensi (in particolare, il Dipartimento del Tesoro) vi hanno avuto accesso – e potranno accedervi ulteriormente – sulla base di provvedimenti ritenuti adottabili in base alla normativa USA in materia di contrasto del terrorismo. Il tema è ampiamente dibattuto in Europa presso varie istituzioni in relazione a quanto prevede la normativa europea in tema di protezione dei dati.

 

Ricordiamo anche che la clientela interessata conserva i diritti previsti dall’art. 7 del Codice in materia di protezione dei dati personali.